Selezione per l’assegnazione del premio ‘Emilio Betti’ per tesi di dottorato

L’Istituto Emilio Betti di Teoria e Storia del Diritto, al fine di promuovere ricerche sull’insegnamento e l’opera di Emio Betti nell’ambito della cultura giuridica italiana ed internazionale (art. 3.a dello Statuto),

INDICE LA SELEZIONE
PER L’ASSEGNAZIONE DEL PREMIO ‘EMILIO BETTI’

 Il premio verrà assegnato alla migliore tesi di dottorato tra quelle discusse nel triennio 2021 – 2023 e incentrate sull’opera e il pensiero di Emilio Betti o su tematiche trattate dallo stesso Betti nelle sue opere.

    1. Natura ed entità del premio

Il premio consiste in un attestato e in una somma di denaro di € 1.500 (euro millecinquecento). La somma graverà sul bilancio dell’Istituto.

    1. Destinatari del bando

Il presente bando è destinato ai Dottori di ricerca in discipline giuridiche, di scienze politiche, filosofiche e storiche, che abbiano superato l’esame finale di Dottorato discutendo la propria tesi presso università italiane negli anni 2021, 2022 e 2023.

    1. Pubblicità

Comunicazione del presente bando sarà data ai Coordinatori dei Corsi di dottorato in discipline giuridiche, di scienze politiche, filosofiche e storiche. Il presente bando verrà inoltre pubblicato sulla pagina web dell’Istituto https://emiliobetti.hypotheses.org/ .

    1. Termini e modalità per la candidatura

Coloro che intendano partecipare alla selezione dovranno presentare la propria candidatura entro il 31 maggio 2024, inviando una mail (recante quale oggetto la dicitura: ‘Partecipazione alla selezione per l’assegnazione del Premio Emilio Betti’) all’indirizzo segreteria.emiliobetti@gmail.com con allegati:

      • la scansione dell’apposito modulo (allegato A) compilato e firmato;
      • la scansione del proprio documento di identità valido;
      • il curriculum vitae et studiorum datato e sottoscritto dal candidato;
      • una sintesi dell’elaborato in italiano (max 2 pagine) in formato pdf;
      • l’elaborato finale della tesi in formato pdf.
    1. Valutazione degli elaborati

La valutazione degli elaborati, che si concluderà entro il mese di agosto del 2024, terrà conto della attinenza alle tematiche oggetto del bando, della completezza ed esaustività nella ricognizione delle fonti, della conoscenza della bibliografia di riferimento e della correttezza nella citazione del materiale bibliografico e giurisprudenziale, della chiarezza e della precisione nell’esposizione, del rigore mostrato nel metodo di indagine nonché dei risultati raggiunti in termini di qualità e originalità dell’elaborato.

    1. Commissione valutatrice e comunicazione dell’esito della valutazione

La commissione che valuterà gli elaborati sarà composta da tre membri del Comitato scientifico dell’Istituto Betti eletti dal medesimo comitato. Il giudizio della commissione è insindacabile.
L’esito della selezione sarà pubblicato nella pagina web dell’Istituto Betti https://emiliobetti.hypotheses.org/ entro il mese di settembre 2024.

    1. Premiazione

La consegna del premio avrà luogo nell’ambito del primo convegno organizzato dall’Istituto dopo l’attribuzione dello stesso. Della premiazione si darà comunicazione preventiva nella pagina web dell’Istituto.

    1. Informativa sul trattamento dei dati personali

Ai sensi delle disposizioni del T.U. 196I/2003 e successive modificazioni e integrazioni, nonché del Regolamento UE 2016/679 (GDPR), l’Istituto Emilio Betti di Scienza e Teoria del Diritto nella storia e nella società, quale titolare dei dati inerenti alla presente selezione, informa che il trattamento dei dati contenuti nelle domande di partecipazione è finalizzato unicamente allo svolgimento della selezione.

    1. Avvertenze

L’Istituto Emilio Betti di Teoria e Storia del Diritto si riserva di effettuare le opportune verifiche sulla veridicità delle dichiarazioni rese ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. 445/2000. L’inserimento di dati non veritieri o erronei comporterà l’esclusione dalla selezione e dall’assegnazione del premio.

    1. Responsabile del procedimento

Ai sensi dell’Art. 5 della Legge 7.8.1990, n. 241 il responsabile del procedimento è il Segretario in carica dell’Istituto Betti.

    1. Contatti

segreteria.emiliobetti@gmail.com

Teramo, 20 gennaio 2024

Il Legale Rappresentante
Prof. Luca Loschiavo
Presidente IsEB

 

 

I contributi di Emilio Betti all’ermeneutica filosofica

Cari amici dell’ISEB,

segnaliamo con piacere la lezione-seminario del Prof. Ricardo Maurício Freire Soares (Universidade Federal da Bahia, Brasile) su “I contributi di Emilio Betti all’ermeneutica filosofica”, che si terrà martedì 13 dicembre 2022 alle ore 8:30, presso la Facoltà di Studi Umanistici dell’Università degli studi di Cagliari, Aula 10- Corpo centrale.

L’attività è inserita tra gli appuntamenti didattici del Corso di Dottorato in Filosofia, Epistemologia, Scienze Umane – dell’Università degli studi di Cagliari.

A proposito del carteggio Betti-La Pira

Cari amici dell’ISEB,

volentieri segnaliamo questa pubblicazione liberamente accessibile al link: http://www.accademiafiorentina.it/?pg=margaritae (vol. 3).

Il terzo volume della collana “Margaritae. Collana di studi dell’Accademia Fiorentina di Papirologia e di Studi sul Mondo Antico”, per le cure di Lucietta Di Paola, raccoglie gli Atti di un convegno messinese del 2015 dedicato all’autorevole figura del romanista Giuliano Crifò. Si tratta di una significativa raccolta, che testimonia la fecondità del dialogo tra romanisti, storici e papirologi secondo l’insegnamento dell’insigne studioso a cui il volume è dedicato.

“Omaggio a Giuliano Crifò. A proposito del carteggio Betti-La Pira”. Atti dell’incontro di Studi (Messina, 13 novembre 2015), a cura di L. Di Paola Lo Castro, Contributi di G. Cotroneo, L. Di Paola Lo Castro, S.-A. Fusco, C. Lanza, G. Coppola Bisazza, R. Pintaudi, M. Campolunghi, Firenze 2016.

Emilio Betti: A Humanist between Law and Philosophy

Cari amici dell’ISEB,

accogliamo con piacere la segnalazione di Luca Vargiu relativa all’ultimo numero della rivista “Critical Hermeneutics”, numero monografico dedicato a Betti e intitolato “Emilio Betti: A Humanist between Law and Philosophy”, a cura di Vinicio Busacchi (direttore della rivista), Gaspare Mura e Angelo Antonio Cervati. La rivista è liberamente accessibile online: https://ojs.unica.it/index.php/ecch/issue/view/190.

“Emilio Betti e il processo civile”: Convegno di studi (Università RomaTre, 5-6.11.21)

Cari amici dell’ISEB,

il 5 e 6 novembre 2021 si terrà, presso la Sala del Consiglio del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di RomaTre, in Via Ostiense 159, il Convegno di studi dedicato a “Emilio Betti e il processo civile”.

Per agevolare l’organizzazione si prega di voler comunicare via mail alla Segreteria organizzativa l’intenzione di partecipare in presenza al convegno: dott.ssa Maria Grazia Torresi (mariagrazia.torresi@gmail.com) e dott. Fabio Cossignani (fabio.cossignani@uniroma3.it).

Siamo molto lieti di aver potuto finalmente organizzare il convegno in presenza ma, per chi non potesse intervenire, l’evento potrà essere seguito in diretta sulla piattaforma Microsoft Teams. Il link va richiesto via mail alla segreteria organizzativa entro il 4 novembre.

Betti e la filologia

Cari amici dell’ISEB,

dopo la pausa estiva, inauguriamo la ripresa delle attività dell’Istituto con la condivisione di un articolo di Paolo Mari dedicato al rapporto tra Emilio Betti e la filologia. Per visualizzare il pdf basta cliccare qui:

P. Mari – Betti e la filologia

P. Mari, Betti e la filologia, pubblicato in Timpanariana e altri saggi di metodo filologico, Roma, 2013, pp. 133-144 ed, in precedenza, in Le idee fanno la loro strada. La Teoria generale dell’interpretazione di Emilio Betti cinquant’anni dopo (2005), cur. G. Crifò, Suppl. n.1 a «Studi Romani», Istituto Nazionale di Studi Romani, Roma, 2010, pp. 29- 41.

Buona lettura!

Betti in portoghese

Cari amici dell’ISEB,

con piacere vi segnaliamo che è ora accessibile online il numero della rivista portoghese “Philosophica” (55-56, 2020) nel quale è stata pubblicata, a cura di Luca Vargiu, la traduzione di un breve articolo sulla teoria dell’interpretazione comparso in “Responsabilità del sapere” nel 1956, preceduta da un’introduzione.

I link sono i seguenti: 
http://philosophica.letras.ulisboa.pt/ojs/index.php/%20/index (rivista); 
https://repositorio.ul.pt/bitstream/10451/46472/1/55-56_Luca_Vargiu-239-253.pdf (diretto all’articolo).

Buona lettura!

Webinar: “Ermeneutica e teoria dell’interpretazione giuridica” (14 giugno, ore 16:00)

Cari amici dell’ISEB

l prossimo 14 giugno si terrà il seminario online Ermeneutica e teoria dell’interpretazione giuridica che ruoterà intorno al volume recentemente pubblicato dall’ISEB con gli atti del convegno 2018 in occasione dei cinquant’anni dalla scomparsa di Emilio Betti.

La partecipazione è libera previa iscrizione a: info@politeia-centrostudi.org
Le iscrizioni dovranno pervenire entro venerdi 11 giugno 2021.
Il seminario si svolgerà sulla piattaforma ZOOM al link che verrà comunicato da venerdi 11 giugno 2021.

Ulteriori dettagli sulla locandina allegata. 

 

Webinar: “La meritevolezza nella prospettiva di Emilio Betti” (15 aprile, ore 15:00)

Cari amici dell’ISEB,

vi segnaliamo con piacere la conferenza che Aurelio Gentili terrà il prossimo 15 aprile sul tema La meritevolezza nella prospettiva di Emilio Betti. La lectio principale sarà seguitada una discussione e, nell’occasione, verrà anche presentata la rivista Storia metodo cultura nella scienza giuridica (ESI) che appunto al tema della ‘meritevolezza’ nel diritto ha deciso di dedicare il suo primo numero. Prende così vita la seconda serie della rivista fondata nel 1999 da Giuliano Crifò col titolo Diritto romano attuale. L’evento sarà realizzato in modalità webinar. Questo è il link per collegarsi: https://univr.zoom.us/j/83828395868#success.

Potete trovare tutti gli altri dettagli nella locandina allegata.

Call for papers – “Emilio Betti: A Humanist between Law and Philosophy”

CRITICAL HERMENEUTICS: BIANNUAL INTERNATIONAL JOURNAL OF PHILOSOPHY , Vol. 5, n.1, June 2021 http://ojs.unica.it/index.php/ecch

Emilio Betti : A Humanist between Law and Philosophy 

Editors: Gaspare Mura, Angelo Antonio Cervati and Vinicio Busacchi

Deadline: 31 marzo 2021

Tutte le informazioni in formato pdf cliccando Call for papers CRITICAL HERMENEUTICS o in formato jpg alla fine di questo post.

Leggi tutto “Call for papers – “Emilio Betti: A Humanist between Law and Philosophy””

“Ragione e azione” in castigliano

Con piacere alleghiamo al presente post la traduzione in castigliano del classico saggio di Emilio Betti Ragione e azione (in “Rivista di diritto processuale civile”, 3.1 (1932), pp. 205-237) appena pubblicata sulla “Revista de la Maestría en Derecho Procesal” della Pontificia Universidad Católica del Perú.
Razón y acción, in “Revista de la Maestría en Derecho Procesal”, 8.1 (2020), pp. 226-268. Traduzione a cura di César Moreno More, revisione di Eugenia Ariano Deho. 

Nuova pubblicazione: “Dall’esegesi giuridica alla teoria dell’interpretazione: Emilio Betti (1890-1968)”

Cari amici dell’Istituto Betti,
da oggi è accessibile e liberamente scaricabile il volume curato da Antonio Banfi, Massimo Brutti ed Emanuele Stolfi che raccoglie i contenuti del convegno organizzato dall’Istituto Betti e dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Bergamo nell’ottobre del 2018: “Dall’esegesi giuridica alla teoria dell’interpretazione: Emilio Betti (1890-1968)”.
Buona lettura!

Webinar: “Emilio Betti: l’attuale inattuale”, 30 aprile, 14:30

Cari amici dell’Istituto Betti,

volentieri pubblichiamo la locandina dell’evento dal titolo ‘Emilio Betti: l’attuale inattuale’, che si svolgerà il prossimo 30 aprile, alle ore 14.30, su iniziativa dei proff. Tommaso dalla Massara e Carlo Pelloso.

Sarà possibile collegarsi al meeting tramite applicazione Zoom, con invito tramite mail poco prima dell’inizio del seminario contenente il link alla videochiamata. Si può richiedere il link scrivendo una mail alla dott.ssa Marta Beghini (marta.beghini@univr.it), di cui questo post riproduce l’invito.


L’iniziativa, rientrante tra le attività formative del Dottorato in Scienze giuridiche europee e internazionali, recupera in forma di webinar un’occasione di dialogo già pensata presso la sede veronese: si tratta di una conversazione sulla figura di Betti, sulla sua attualità e inattualità.

L’evento è promosso nell’ambito della linea tematica ‘I profili dei Maestri’ dal Team D&A ‘Diritto e Azione – Un atlante delle idee giuridiche della tradizione romanistica’, accreditato presso il Centro di eccellenza IUSTeC del Dipartimento di Scienze giuridiche di Verona.

La conversazione coinvolge direttamente i Colleghi e Amici referenti del ‘Laboratorio romanistico gardesano’ delle Università di Brescia, Milano ‘Statale’ e Trento, ma intende estendersi liberamente ai partecipanti.

Betti e l’interpretazione (del diritto e della musica)

Volentieri segnaliamo un recente articolo di Angelo Pio Buffo, pubblicato sulla rivista  International Journal for the Semiotics of Law (Springer), in cui l’autore affronta il “problema epistemologico dell’intendere” in campo musicale e giuridico, con particolare attenzione al pensiero di Gadamer e Betti.

E’ possibile leggere l’articolo cliccando QUI.

A.P. Buffo, Interpretation and Improvisation: The Judge and the Musician Between Text and Context, “Int. J. Semiot. Law”, 31 (2018), pp.  215–239.

Search OpenEdition Search

You will be redirected to OpenEdition Search